I minatori uniti scioperano a Warrior Met Coal

0 6


Di Lambert Strether di Corrente.

Grazie al cielo Teen Vogue ha un giornalista del lavoro, perché senza Kim Kelly, potremmo non sentire nulla sullo sciopero degli United Mine Workers of American (UMWA) al Warrior Met Coal a Brockwood, in Alabama, dove oltre 1.000 minatori sono in sciopero da oltre due mesi. Ecco la pagina di sciopero dell’UMWA (che consente donazioni tramite assegno, ma non online, il che sembra un po’ vecchia scuola).

Il carbone del Warrior Met non viene utilizzato per l’energia; è un prodotto premium, il carbone metallurgico. È possibile decodificare l’economia di alto livello dietro lo sciopero dalla pagina dell’azienda Warrior Met. Ho utilmente sottolineato i punti salienti:

Warrior è un’azienda statunitense, ecologica[1] e socialmente[2] fornitore di mentalità per l’industria siderurgica globale. È interamente dedicato all’estrazione di carbone metallurgico non termico (met) utilizzato come componente fondamentale della produzione di acciaio dai produttori di metalli in Europa, Sud America e Asia. Warrior è un produttore ed esportatore di premium met coal, noto anche come hard coking coal (HCC), che opera operazioni longwall nelle sue miniere sotterranee con sede in Alabama. L’HCC che Warrior produce dal giacimento di carbone di Blue Creek, AL, contiene zolfo molto basso e ha forti proprietà di coke ed è di una qualità simile al carbone denominato HCC premium prodotto in Australia. L’HCC di Warrior lo rende ideale come carbone di alimentazione di base per i produttori di acciaio e si traduce in .

Quindi prezzi alti e costi bassi. E perché i costi sono così bassi? Bene, c’è una storia qui. Warrior Met ha una storia. I baroni del carbone devono diventare baroni del carbone, ed è stato così per un po’ di tempo. Dal Montgomery Herald, “Il recupero include priorità umane”:

Warrior Met un tempo era conosciuto come Jim Walter Resources, noto anche come costruttore di case costruite con bastoni a prezzi accessibili in tutto il sud-est, inclusa la Virginia Occidentale. In Alabama, l’azienda aveva le miniere di carbone più profonde del Nord America a 2.000 piedi che producevano gas metano e carbone metallurgico di alta qualità. Il 23 settembre 2001, un crollo ha causato un rilascio di gas metano che ha scatenato due grandi esplosioni, uccidendo 13 membri dell’UMWA.

Quindi il segretario al lavoro degli Stati Uniti Elaine Chao, moglie del senatore americano Mitch McConnell, R-Ky., ha citato Jim Walter per 27 violazioni e 435.000 dollari di multa. Ha quindi approvato MSHA riducendo la multa a un offensivo $ 3.000, che è stato impugnato dall’UMWA. MSHA ha quindi aumentato la multa a $ 5.000.

Nel corso del tempo, Jim Walter Resources è andato in bancarotta – che si tratti di una bancarotta reale, o in stile Sackler, non lo so – ed è emerso nel 2016 come Warrior Met. L’UMWA ha offerto concessioni contrattuali: in cinque anni Warrior Met diventa redditizio. Ora è il momento del rimborso, tranne che no. Da WHBM, “I lavoratori del carbone dell’Alabama scioperano per salari migliori, trattamento equo”:

Warrior Met Coal ha preso il sopravvento e i lavoratori hanno accettato di tagliare i loro salari e benefici per mantenere aperte le miniere. I dipendenti hanno affermato che la società ha promesso di ripristinare alcuni benefici dopo cinque anni. L’ultima offerta di Warrior è un aumento di stipendio di circa il 10%, ma questo non copre ciò che hanno perso.

“Oh, è uno schiaffo in faccia”, [miner Courtney Finklea] disse. “Tutto quello che volevamo era un pezzo di torta, e immagino che la torta non ci sia mai stata data”.

Purtroppo, l’offerta iniziale della società era offensivamente bassa:

Poco dopo l’inizio dello sciopero e più di tre quarti dei lavoratori se ne sono andati, la società ha concluso un accordo provvisorio con i negoziatori dell’UMWA, che ha offerto solo un aumento salariale di [$1.50] aumento orario, nei prossimi cinque anni. Questo accordo è stato votato in modo schiacciante contro dai membri del sindacato con oltre il 91 percento dei voti “no”. Il 12 aprile, i membri del sindacato hanno votato un numero altrettanto elevato per continuare il loro sciopero.

$ 1,50? Veramente? (E cosa pensava l’UMWA?) Ma lo sciopero non riguarda solo le promesse non mantenute di Warrior, o il salario. Riguarda anche le condizioni di lavoro. Da AL.com, “I minatori di carbone dell’Alabama subiscono arresti, vedono pochi progressi: ‘Stiamo solo insieme'”:

Ramey Foster ha voluto illustrare perché i minatori sono in sciopero da più di due mesi contro Warrior Met Coal, quindi ha tirato fuori due piccoli libretti.

Uno era sottile, giallo, con le orecchie da cane e macchiato, mentre l’altro era un libro tascabile bianco e immacolato, forse quattro volte più grande dell’altro.

“Questo è il contratto con cui abbiamo lavorato”, ha detto Foster, tenendo in mano quello più piccolo, che teneva nella pettorina della sua tuta mentre era nelle miniere.

In qualche modo non credo che il nuovo contratto sia più breve perché Warrior Met ha trovato un modo per dire la stessa cosa con meno parole. Perché questo è ciò che il nuovo contratto consente:

James Traweek ha lavorato alla Warrior Met Coal per quattro anni presso la miniera n. 7 di Brookwood. Ha spiegato che i minatori hanno accettato un taglio dello stipendio di $ 6 l’ora e una riduzione dell’assicurazione sanitaria e dei benefici pensionistici durante il processo di fallimento cinque anni fa, aderendo a una rigorosa politica di partecipazione.

“Ci era richiesto di lavorare sei, a volte sette giorni alla settimana, per 12 ore al giorno. Abbiamo lavorato su un sistema a quattro colpi, il che significava che la mancanza di quattro giorni in un anno ha comportato il licenziamento”, ha affermato Traweek. “L’unica cosa che è stata accettata come scusa è stata una morte in famiglia. Abbiamo dovuto lavorare malati con l’influenza e molte altre malattie per paura di perdere il lavoro”.

Ha notato che i lavoratori stavano solo cercando di essere risarciti per il loro valore in salari e benefici paragonabili ad altre miniere sindacalizzate. Warrior Met Coal ha introdotto lavoratori sostitutivi come parte del loro piano di continuità, il cui uso Traweek ha definito “straziante”.

“Stiamo combattendo per le nostre famiglie e per ogni altro membro della comunità sindacale organizzata in tutto il mondo. Non possiamo permettere all’avidità aziendale di privarci della nostra dignità e del nostro valore”, ha aggiunto Traweek. “Dopo aver portato un’azienda dalla bancarotta alla produzione da record, sentiamo di meritare di più”.

Nel frattempo, i tirapiedi del barone del carbone si imbattono in minatori in sciopero con le loro auto. Dal WBRC, “Il video mostra i camion che colpiscono i lavoratori che fanno picchetti fuori Warrior Met Coal”:

La United Mine Workers of America dice alla WBRC che alcuni dei suoi membri sono stati investiti da auto tre volte negli ultimi tre giorni mentre erano al picchetto.

Nel video, puoi vedere un camion rosso che urta qualcuno che fa picchetti fuori da Warrior Met Coal.

L’altro video mostra un camion nero che colpisce qualcun altro mentre si fa strada nell’impianto.

L’UMWA ritiene che questo sia il modo in cui l’azienda o alcuni dei suoi dipendenti non consentono ai propri dipendenti di protestare giustamente.

E nel frattempo, niente è completo senza il solito cast di personaggi:

repubblicani sbruffoni. Dalle note di lavoro:

Una presunta difesa dei minatori di carbone, delle loro famiglie, del loro stile di vita e della loro cultura è stata al centro dell’agenda repubblicana sin dall’inizio della spinta alla decarbonizzazione. È stata una parte fondamentale del respingimento della destra contro Obama e la sua “guerra al carbone”. Hillary Clinton ha affrontato un tremendo respingimento per la sua terribile dichiarazione durante la campagna elettorale del 2016 secondo cui avrebbe “messo fuori mercato molti minatori di carbone”. Al contrario, Trump ha detto, “rimettiamo al lavoro questi minatori di carbone”, anche indossando in modo bizzarro un elmetto nel paese del carbone a un certo punto.

Mentre tutto questo si è svolto, stavo aspettando che qualcuno di destra parlasse a sostegno di questi lavoratori. Questo, almeno in apparenza, ha tutti i crismi di una storia intorno alla quale i conservatori possono radunarsi. Ci sono minatori di carbone, in Alabama, molti dei quali sono conservatori (ho visto più di un cappello MAGA mentre camminavo con loro sui picchetti), che combattono per se stessi, le loro famiglie e le loro comunità. Stanno chiedendo un equo compenso contro le élite (i repubblicani odiano le élite adesso, giusto?), e il governo sta entrando e sopprimendo la loro libertà di parola, libertà di riunione e libertà di protestare. Cosa manca a una buona storia di guerra della cultura conservatrice?

Beh, non è quello che non c’è. È quello che c’è. Questo sciopero dei minatori di carbone ha qualcosa che le storie sulla Grande Cancellazione del Dr. Seuss non hanno: la solidarietà della classe operaia esercitata contro i capi.

Se le stesse teste parlanti di destra che hanno passato ore a lamentarsi di Mr. Potato Head qualche settimana fa decidessero di radunarsi attorno agli scioperanti, molti della base conservatrice si unirebbero a loro. Ma quelle teste parlanti conservatrici non lo faranno mai, perché minacciano i loro interessi di classe e i capi per cui portano l’acqua. Perché se i minatori di carbone che sono conservatori e liberali, bianchi e neri, in uno stato rosso scuro come l’Alabama possono lasciare il lavoro per chiedere migliori condizioni salariali e di lavoro, allora forse anche l’osservatore medio di Fox News potrebbe farlo. E non possiamo lasciare che la pensino così.

Democratici Wussy. Dalla settimana:

Ai sensi del National Labor Relations Act, i sindacati hanno il diritto di sciopero purché seguano varie regole. Assalto a un picchetto sindacale [with a vehicle] Dovrebbe essere qualcosa che scateni un’indagine e possibili sanzioni da parte dell’Ufficio nazionale per i rapporti di lavoro (che sovrintende al diritto sindacale), ma finora non c’è stato alcun segno di ciò.

Questa è un’area in cui il presidente Biden potrebbe fare molto semplicemente parlando. A suo merito, mesi fa ha leggermente incoraggiato l’iniziativa sindacale in Amazon, ma sarebbe stata sempre una battaglia in salita. Questa volta il sindacato esiste già e vuole solo un contratto equo. Il calcolo del rischio per Warrior Met cambierebbe molto rapidamente se il presidente si guardasse alle spalle e dirigesse molta attenzione dei media nel processo.

La Sinistra Fratricida. Da WSWS:

Larry Spencer e James Blankenship, alti funzionari del Distretto 20 dell’UMWA, hanno aggredito fisicamente due membri del podcast “Dixieland of the Proletariat”, credendo falsamente che fossero rappresentanti del World Socialist Web Site. Sia Spencer che Blankenship sono membri del consiglio di amministrazione dell’Alabama AFL-CIO.

Durante l’assalto, Spencer ha detto ai podcaster di “togliersi dal cazzo di qui” e ha capovolto il loro tavolo. Blankenship ha minacciato di uccidere uno dei podcaster, che è nero, gridando: “”Farò a pezzi tua madre, cazzo, ragazzo!”

Non so. Spencer e Blankenship hanno negoziato quell’aumento di $ 1,50?

E infine, an unmembro abituale del cast di personaggi:

Aspetta cosa? Un organo di grande principio di uno stato blu profondo che lavora contro un sindacato? CalPERS non ha una sorta di politica di giustizia sociale che copre questa situazione?

* * *

La storia di Warriot Met ha tutto, vero? Non riesco a capire perché “Rachel” non lo copre tutte le sere….

APPUNTI

[1] Da AL.com, “Lo Stato incolpa la miniera di carbone dopo che le insenature sono diventate nere vicino a Tuscaloosa”:

La Commissione per le miniere di superficie dell’Alabama ha emesso un avviso di violazione a Warrior Met Coal dopo che due torrenti locali sono rimasti neri per settimane con sedimenti di colore scuro vicino alla miniera n. 7 della società a Brookwood, nella contea di Tuscaloosa…. L’inquinamento nel torrente è stato segnalato per la prima volta dai residenti nelle vicinanze, che hanno presentato reclami all’ADEM e alla Commissione per le miniere di superficie il 26 aprile. Secondo i registri statali, l’ADEM ha ispezionato il sito e raccolto campioni d’acqua il 27 aprile e la commissione mineraria ha ispezionato il sito il 6 e 7 maggio, informando Warrior delle violazioni il 7 maggio.

[2] Coraggio amico.



También podría gustarte
Deja una respuesta

Su dirección de correo electrónico no será publicada.

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More